rint-484_1

Separare gli idrocarburi dall’acqua, ecco il disoleatore Girelli Bruni

Un disoleatore basa il suo funzionamento su alcuni principi noti delle proprietà di acqua e oli, il peso specifico, oltre che la tensione superficiale e l’affinità.

Gli oli si suddividono in due categorie quelli che galleggiano al cospetto dell’acqua e quelli che all’opposto vi affondano. Inoltre, aspetti costanti sono la differente tensione superficiale tra acqua e olio e la caratteristica idrorepellenza degli oli.

Tutti gli elementi di cui sopra vengono sfruttati nella realizzazione e nel funzionamento dei disoleatori.

I disoleatori vengono sovente impiegati per rimuovere gli idrocarburi da acqua e refrigeranti, riuscendo nella maggior parte dei casi a restituire un liquido piuttosto limpido. Una macchina utensile a cui è applicato un disoleatore ha un ciclo di vita più lungo e migliora il proprio processo produttivo, permettendo elevati risparmi sia manutentivi che relativi al processo stesso nel suo insieme.

I disoleatori Girelli Bruni sono anche mobili, caratteristica che ne consente il trasporto attraverso comparti produttivi differenti o aree di lavoro contigue, in modo da ottimizzarne ulteriormente la resa e consentirne l’immediato utilizzo sulla macchina che lo necessita.

Per qualunque genere di informazione a riguardo è sufficiente rivolgersi ai recapiti presenti sul nostro sito e dei consulenti disponibili e preparati risponderanno ad ogni quesito.

 

disoleatore, disoleatore CFG 400, disoleatore girelli bruni, disoleatori

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>