disoleatore-girelli-bruni

CFG 400 il disoleatore per trattare le acque delle macchine industriali

Per trattare le acque contaminate e purificarle da idrocarburi oli o altri tipi di liquidi inquinanti, si utilizza un apposito disoleatore progettato allo scopo. more

disoleatore, disoleatore CFG 400, disoleatore girelli bruni, disoleatori
rint-484_1

Separare gli idrocarburi dall’acqua, ecco il disoleatore Girelli Bruni

Un disoleatore basa il suo funzionamento su alcuni principi noti delle proprietà di acqua e oli, il peso specifico, oltre che la tensione superficiale e l’affinità.

Gli oli si suddividono in due categorie quelli che galleggiano al cospetto dell’acqua e quelli che all’opposto vi affondano. Inoltre, aspetti costanti sono la differente tensione superficiale tra acqua e olio e la caratteristica idrorepellenza degli oli.

Tutti gli elementi di cui sopra vengono sfruttati nella realizzazione e nel funzionamento dei disoleatori.

I disoleatori vengono sovente impiegati per rimuovere gli idrocarburi da acqua e refrigeranti, riuscendo nella maggior parte dei casi a restituire un liquido piuttosto limpido. Una macchina utensile a cui è applicato un disoleatore ha un ciclo di vita più lungo e migliora il proprio processo produttivo, permettendo elevati risparmi sia manutentivi che relativi al processo stesso nel suo insieme.

I disoleatori Girelli Bruni sono anche mobili, caratteristica che ne consente il trasporto attraverso comparti produttivi differenti o aree di lavoro contigue, in modo da ottimizzarne ulteriormente la resa e consentirne l’immediato utilizzo sulla macchina che lo necessita.

Per qualunque genere di informazione a riguardo è sufficiente rivolgersi ai recapiti presenti sul nostro sito e dei consulenti disponibili e preparati risponderanno ad ogni quesito.

 

disoleatore, disoleatore CFG 400, disoleatore girelli bruni, disoleatori
Scopri l'efficienza del nostro disoleatore!

CFG 400 il disoleatore ideale per ottimizzare i processi delle macchine utensili

I disoleatori gravitazionali hanno la funzione di trattare le acque contaminate con idrocarburi, oli o simili, per di più presenti in condizioni tipiche da aree di sosta o piazzali per dilavamento.

Le sostanze che hanno peso specifico inferiore a quello dell’acqua dilavata ovvero le sostanze sedimentabili, vengono separate rispettivamente per flottazione e per sedimentazione.

Un particolare tipo di disoleatore è il modello CFG 400, molto utile per la riduzione dei costi di esercizio delle macchine utensili in ambito industriale poiché consente di recuperare i liquidi di lubrificazione e refrigerazione, con evidenti costi di smaltimento degli stessi liquidi che invece andranno reimmessi dal disoleatore in un processo di riciclo, evidentemente migliorando l’efficienza e l’efficacia delle macchine utensili ed in ultima analisi gli interi processi industriali.

Agevole nell’installazione e piuttosto semplice nel funzionamento, non richiede particolari manutenzioni e cosa non irrilevante previene fenomeni di anaerobiosi e di odori fastidiosi.

E veniamo ai vantaggi:

  • Versatile perché utilizzabile con ogni tipo di macchina utensile e trasferibile tra le postazioni di lavoro
  • Economico perché aumenta la durata delle emulsioni e riduce i costi di smaltimento
  • Agevole perché è semplice da utilizzare e non richiede particolari manutenzioni
  • Pratico perché consente di raccogliere l’olio inquinante in un’apposita tanica per il successivo smaltimento

 

Uno strumento utile, efficace che da vantaggi visibili nella gestione industriale di macchine utensili, in termini di costi di gestione e riduzione dell’usura.

disoleatore, disoleatore CFG 400, disoleatore girelli bruni, disoleatori